Ma l’amore no

di D'Anzi - Galdieri (1942); interprete Lina Termini; edizione Curci

Fu forse la canzone italiana di maggior successo e più trasmessa dall'EIAR nella primavera - estate del 1943. Tratta dal film “Stasera niente di nuovo” di Mario Mattoli, dove viene interpretata da Alida Valli, accompagnò per radio lo sbarco degli alleati, la caduta del fascismo, il governo Badoglio, l’armistizio, la notte dell’8 settembre.

 

Guardando le rose, sfiorite stamani,

io penso: “domani

saranno appassite”.

E tutte le cose

son come le rose,

che vivono un giorno,

un’ora e non più!

 

Ma l’amore, no.

L’amore mio non può

disperdersi nel vento, con le rose.

Tanto è forte che non cederà

non sfiorirà.

Io lo veglierò

io lo difenderò

da tutte quelle insidie velenose

che vorrebbero strapparlo al cuor,

povero amor!

 

Forse se ne andrai...

D’altre donne le carezze cercherai!...

ahimè...

E se tornerai

già sfiorita ogni bellezza troverai

in me...

Ma l’amore no

L’amore mio non può

dissolversi con l’oro dei capelli.

Fin ch’io vivo sarà vivo in me,

solo per te!